Canederli

Sono un primo piatto tipico delle regioni alpine, o comunque del centro europa, composto da pane raffermo, latte e uova.

Io li ho comprati già fatti da Lidl.

Bastava cuocerli come da istruzioni e condirli con ciò che più piaceva.

Per la prima volta lì ho accompagnati con un purè di patate più solido del normale e della pancetta.

20181005_201755

Mentre la seconda volta ho fatto una vellutata di patate e carote molto liquida con aggiunta di formaggio francese fuso.

canederli.jpg

Mchan

Annunci

The DUFF

by Kody Keplinger
in italiano:
Quanto ti ho odiato (libro)
Seconda di copertina:
“Bianca Piper ha diciassette anni, è cinica ma leale e sa benissimo di non essere la più carina tra le sue amiche. D’altronde sa anche di essere più sveglia ed intelligente rispetto a molte sue coetanee, che si lasciano incantare dal fascino di ragazzi come Wesley Rush, il più corteggiato e viscido della scuola. Bianca infatti detesta Wesley. Ma dato che le cose in famiglia non vanno granché bene e Bianca è alla disperata ricerca di una distrazione, un giorno si ritrova a baciare proprio Wesley. E… scopre che le piace! Tanto che, sempre più desiderosa di fuggire dai propri problemi famigliari, finisce per farci sesso e per ricorrere a questo “diversivo” ogni volta che qualcosa va storto. Ma quando viene fuori che Wesley è bravo ad ascoltare e che anche la sua, di vita, è più scombinata del previsto, Bianca intuisce che la situazione le sta sfuggendo di mano e si rende conto con terrore che potrebbe essersi innamorata proprio del nemico…”
Quarta di copertina:
“E se ti innamorassi del più odioso dei tuoi compagni di scuola?”
“Bestseller del New York Times tradotto in 22 mesi”
“Ben scritto, irriverente, un esordio sincero” Publisher Weekly
“Un rapporto complesso tra due ragazzi che si odiano eppure fanno sesso… Gli adolescenti della Keplinger sono irriverenti, credibili, e il senso dell’umorismo non manca mai” Kirkus Reviews
“Le ragazze più grandi ed anche i lettori più riluttanti ameranno questo libro” School Library Journal
“Un libro irriverente, ironico, intelligente! Ora un film di successo!”
L’A.S.S.O. nella manica (film)
theduffposter
Anno: 2015
Regia: Ari Sandel
Genere: commedia
Cast: Mae Whitman, Robbie Amell, Bella Thorne, Nick Eversman
Trama:
Bianca Piper è una comune adolescente che ha per amiche due ragazze molto più popolari e carine. Wesley Rush è il suo vicino di casa che una sera, ad una festa, le svela di essere l’amica sfigata e bruttina che di solito le ragazze più carine si portano appresso per risaltare ancora di più. Bianca litiga con le amiche e chiede aiuto a Wesley per conquistare Toby, il ragazzo che le piace. Ma ne rimarrà delusa quando lui la userà solamente per avvicinarsi alle sue amiche.

DUFF: acronimo di Designated Ugly Fat Friend (la brutta grassa amica designata)
ASSO: acronimo di Amica Sfigata Strategicamente Oscena
A parte che la seconda di copertina praticamente svela tutta la trama e la parola irriverente stra usata per definirlo, tra l’altro a sproposito, il romanzo non è malaccio. Certo, chi ha visto prima il film, come la sottoscritta si ritrova con solamente l’idea di base uguale perché le storie sono sviluppate molto diversamente.
E sinceramente mi è piaciuto di più il film. Anche perché il finale del libro è troppo veloce, con poche spiegazioni reali. Ok, parliamo di adolescenti che per natura sono impulsivi e poco razionali, ma sono cresciuta guardando Dawson’s Creek. Voglio dire: Dawson’s Creek, capite che un minimo di spiegazione finale la esigo. Non mi piace quando le cose succedono rapidamente o che le persone facciano pace senza un minimo di dialogo.

Mchan

Weirdness Santiago

Qui la mascotte è il polipo. Si può trovare in ogni trattoria o ristorante, ma anche nella vetrina di un negozio di merceria.
weirdness-santiagodecompostela3
Ma si possono anche incontrare dei finti pellegrini fuori dai negozi.
weirdness-santiagodecompostela4
Che se arrivi dall’altra parte ti prende un colpo.
Mentre un negozietto vendeva queste Fanta ai gusti più strani.
weirdness-santiagodecompostela5
In ordine: fragola, mango, ananas, uva, mirtillo, pesca, frutti rossi.
Mchan

Cibo Santiago de Compostela

In hotel abbiamo cenato a buffet.
Quindi tapas varie, dei frittini, patatine fritte, verdura cruda ed una cucchiaiata di paella che era alquanto collosa, è praticamente rimasta tutta nel cucchiaio.

E poi dei dolci al cioccolato, frutta e succo di cocomero.
santiago-cibo2
Al ristorante ho optato per una zuppa di pesce, polpo e patate (con una marea di paprika sopra) ed una specie di tiramisù.
Mia madre invece ha optato per lo stinco di maiale con le patate al forno.
santiago-cibo
La seconda sera in hotel c’erano ancora tapas, patate fritte, verdure grigliate.
Di nuovo paella (un po’ meno appiccicosa) e bucatini spezzati con un sugo non ben definito.
Il dolce tipico è una torta di pan di spagna con mandorle tritate con sopra lo zucchero a velo che disegna il simbolo del Santo.
santiago-torta
Mchan

Spagna del Nord parte 12

Santiago non è solamente la città del pellegrinaggio, ma è anche una città universitaria e la periferia è davvero molto cosmopolita.


La cattedrale invece sorge in pieno centro od esso si è sviluppato intorno a lei. Purtroppo era in ristrutturazione quando siamo stati noi, per cui la facciata è oscurata dalle impalcature.
santiagodecompostela-cattedrale
Nella stessa piazza si trova un albergo molto elegante. Esso fa parte della catena alberghiera dello Stato Spagnolo, le cui strutture sono per la maggior parte in edifici storici molto pregiati. Si chiama Hostal dos Reis Catolicos.
santiagodecompostela
Vicino si trova il palazzo sede principale dell’università che ha all’interno un delizioso chiostro.
santiagodecompostela-chiostro
Questa mattina siamo tornati ad abbracciare il Santo perché il giorno prima mia madre non l’aveva visto e quindi non l’aveva abbracciato. Non so come abbia fatto dato che io ero davanti a lei e l’ho abbracciato, comunque… Lei dice che non se ne è accorta perché era distratta dagli ornamenti barocchi della nicchia e poi perché è di spalle, dato che si trova sopra l’altare mentre i pellegrini vengono fatti passare dietro.
Vabbé, tanto dovevamo comunque tornare in chiesa per la messa.

santiagodecompostela-cattedrale2

La cattedrale ha una porta santa che viene aperta oltre che per il Giubileo voluto dal Papa anche per l’Anno Santo compostelano che avviene ogni volta che il 25 luglio cade di domenica (circa 14 volte in un secolo). Il prossimo sarà nel 2021.

Mchan