Weirdness e cibo

A Salisburgo Mozart è ancora il cittadino più importante. Per questo lo troverete ovunque. Sia sottoforma di prelibatezza (le famose palle di Mozart) sia come souvenir:

salisburgo-mozart

Perfino con le sembianze di una promoter:

salisburgo-mozart2

Le palle di Mozart non sono altro che delle praline create nel 1890 dal pasticcere austriaco Paul Frust. Esse consistono in una pallina di marzapane al pistacchio ricoperta di crema di gianduia immersa nel cioccolato fondente ed incartata con carta stagnola con sopra l’immagine di Mozart.

salisburgo-palledimozart

Questa è un’immagine presa dal web che l’unica che abbiamo preso (gentilmente offerta dalla signorina vestita da Mozart) non è arrivata sana e salva a casa 😛

Altro cibo molto tradizionale è lo strudel, qui servito con abbondante salsa ai frutti di bosco:

salisburgo-cibo

Oppure dei pretzel, sia dolci che salati.

salisburgo-cibo2

Mchan

 

Annunci

Polo

Vi ricordate quella mentina rotonda con il buco in mezzo???

Non so voi, ma io non l’ho più trovate nei supermercati.

E poi entro da Primark ed eccola lì, vicino alla cassa. Naturalmente l’ho comprata.

poloprimark

Una confezione da cinque pacchetti a soli €1,50.

Purtroppo però la catena di negozi Primark (irlandese, tra l’altro) qui in Italia si trova solamente a Firenze e Milano. Un’ingiustizia non averne un negozio anche a Roma! 😦

Mchan

 

 

Cibo francese parte dolci

Indovinate dove ho fatto la spesa?

Lidl, complimenti.

Questa volta cibo francese. Soprattutto dolci.

cibofrancesedolci

I primi sono delle specie di piccole crostatine con la marmellata. Io ho preso quelle alle fragole ed ai lamponi, ma c’erano anche quelle al limone.

I secondi sono dei biscotti al burro. Molto buoni entrambi. Ed anche molto calorici, ma vabbè…

lidl-cibofrancesedolce

Questo invece è una specie di tortino al cioccolato. Indescrivibile il gusto cioccolatoso che lascia in bocca, semplicemente da leccarsi i baffi 😉

Mchan

Esperimenti culinari

In questi giorni di primo novembre uggioso ci vogliono dei piatti un pochino confortanti. Quindi come antipasto ho provato a fare il crostino toscano.

crostinosalsiccia

Serve del pane casareccio,  dello stracchino e della salsiccia.

Si sella e sgrana la salsiccia e la si unisce allo stracchino, poi si spalma sulla fetta di pane e si mette in forno finché non si cuoce. Si dovrebbe aggiungere un po’ di sale, ma io mangio sciami per qui la salinità della salsiccia per me è sufficiente.

Abbastanza facile, no?

Ora veniamo al cibo sorpresa.

fintapolenta

Secondo voi cos’è?

A prima vista potrebbe sembrare della polenta fatta riscaldare in forno con su della mozzarella.

In realtà sono delle patate bollite schiacciate e mescolate ad un uovo ed un po’ di parmigiano con su del ragù e mozzarella.

Questo è un piatto del riciclo. Prima di tutto del ragù che magari è troppo per una persona sola e troppo poco per due. E poi delle patate che a casa mia non mancano mai, ma che quando sono troppo mosce si possono fare solamente bollite.

Mchan

Cibo americano again again

Oltre agli alimenti già menzionati/recensiti negli altri post ho preso un paio di cose che le altre volte non c’erano.

Snack

ciboamericano-snackkansas

Snack di mais gusto barbecue (kansas style) dalla forma di teste di toro. Un po’ troppo speziate per i miei gusti.

ciboamericano-rainbowdragees

Rainbow dragées ovvero una specie di smarties ripieni di burro di arachidi. Non male, ma mangiati giusto 3/4 alla volta che dopo un po’ rischiano di stomacare.

Contorno

ciboamericano-formaggio

Formaggio al pepe nero (Monterey pepper jack): un po’ troppo pepato.

ciboamericano-patatealforno

Patate al forno con crema al formaggio Quark: nella confezione ci sono 2 patate precotte e 2 sacchette con la salsa al formaggio. Anche se le patate erano precotte ci ho messo più di mezz’ora a cuocerle in forno (tempo stimato sulla confezione: 20minuti). La salsa era buona, anche se i pezzetti di cetriolo erano un pochino troppo grandi. Era anche molta dato che ne abbiamo usato solamente un sacchetto e ci è pure avanzata un poco. Comunque le patate al forno si possono benissimo rifare da sole così si può finire di utilizzare la salsa 😉

Mchan

Oktoberfest

Ho provato questo posticino vicino casa.

oktoberfest

Un tagliere tedesco od italiano più una birra €5, non male.

Il tagliere italiano consisteva in affettati, torta salata e formaggi più miele ed aceto balsamico.

Mentre quello tedesco aveva un wurstel bollito, patatine fritte, due crostini di pane con salsa al peperone e salsa al carciofo ed una paio di pezzi di Pretzel. Unica pecca: le patatine fritte erano quelle da fare al forno per cui erano un bel po’ mosce…

oktoberfest2

Mchan