Xmas movies

Ogni mese di dicembre alla televisione trasmettono a raffica film a tema natalizio.

Ce ne sono di nuovi, ma i classici non muoiono mai.

E quali sono i classici che non mi perdo nessun Natale?

Questi qui:

Willy Wonka e la fabbrica di cioccolato

versione 1971

willywonkaposter

Regia: Mel Stuart

Sceneggiatura: David Seltzer e Roald Dahl

Soggetto: La fabbrica di cioccolato scritto da Roald Dahl

Cast: Gene Wilder (Willy Wonka), Peter Ostrum (Charlie Bucket), Jack Albertson (Nonno Joe).

versione 2005

willywonkaposter2

Regia: Tim Burton

Sceneggiatura: John August

Soggetto: La fabbrica di cioccolato scritto da Roald Dahl

Cast: Johnny Depp (Willy Wonka), Freddie Highmore (Charlie Bucket), David Kelly (Nonno Joe), Deep Roy (Umpa Lumpa).

Trama: Willy Wonka è il proprietario di una fabbrica di cioccolato che indice un concorso per cercare il suo successore. Tra i bambini che trovano il biglietto d’oro nella tavoletta di cioccolato c’è il piccolo Charlie che proviene da una famiglia povera ed è accompagnato dal nonno e non da un genitore come gli altri. Tutti sono invitati in fabbrica per visitarla, ma man a mano un bambino dopo l’altro fallisce una prova di Willy Wonka e viene eliminato. Alla fine rimane solo Charlie.

Come non amare questo film che ti fa venire le carie solo a guardarlo???

 

Una poltrona per due

unapoltronaperdueposter

Anno: 1983

Regia: John Landis

Sceneggiatura: Timothy Harris, Herschel Weingrod

Cast: Dan Akroyd (Louis Winthorpe III), Eddie Murphy (Billy Ray Valentine), Ralph Bellamy (Randolph Duke), Don Ameche (Mortimer Duke), Jamie Lee Curtis (Ophelia), Denholm Elliott (maggiordomo Coleman).

Trama: Louis e Billy Ray non potrebbero essere più diversi. Il primo è un ricco agente di cambio mentre il secondo è un mendicante. Per un gioco/scommessa dei datori di lavoro del primo, i fratelli Duke, verranno scambiati di posto. Così Billy Ray si ritroverà nell’opulenta casa del primo con addirittura un maggiordomo a servizio, mentre Louis verrà arrestato e rinnegato da tutti i suoi conoscenti. Dopo varie peripezie e con l’aiuto di Coleman ed Ophelia, una prostituta, i due si alleeranno contro i fratelli e rivolteranno la situazione.

Il “primo” Eddie Murphy per me è sempre una garanzia di risate assicurate.

 

Miracolo nella 34a strada

miracolonella34astradaposter

Anno: 1994

Regia: Les Mayfield

Sceneggiatura: George Seaton e John Hughes

Cast: Richard Attenborough (Kris Kingle/Babbo Natale), Mara Wilson (Susan Walker), Elizabeth Perkins (Dorey Walker), Dylan McDermott (Bryan Bedford)

Trama: Dorey Walker è la responsabile dei grandi magazzini Cole, madre single di una bimba, Susan. All’inizio del film assume Kris Kingle come Babbo Natale per il negozio, ma lui sostiene di essere sul serio Babbo Natale e cerca in tutti i modi di convincere la piccola Susan a credere in lui, dato che lei è molto scettica al riguardo. Il Babbo Natale dei magazzini Cole riscuote molto successo, tanto che la concorrenza ad un certo punto cerca di screditarlo puntando proprio sul fatto che lui dice a tutti di essere Babbo Natale. Così viene condotto in un ospedale psichiatrico. Ma grazie all’aiuto della piccola Susan, che ora crede in lui, e dell’avvocato Bryan Bedford, viene scagionato giusto in tempo per Natale.

La piccola Mara Wilson era adorabile e talentuosa, Richard Attenborough un Babbo Natale perfetto.

 

Frozen

frozenposter

Anno: 2013

Regia: Chris Buck e Jennifer Lee

Soggetto: Hans Christian Andersen, Chris Buck, Jennifer Lee, Shane Morris

Cast: Kristen Bell/Serena Rossi (Anna), Idina Menzel/Serena Autieri (Elsa), Jonathan Groff/Paolo De Santis (Kristoff), Josh Gad/Enrico Brignano (Olaf)

Trama: In un regno del Nord Europa vivono due sorelle Elsa ed Anna, la prima è stata sempre segregata in camera sua, ma alla morte dei genitori deve prendere in mano le redini del regno così avviene la sua incoronazione e durante la festa si scopre il suo segreto: trasforma tutto in ghaccio. Imbarazzata e molto in colpa scappa via rifugiandosi tra le montagne. Ma il danno è stato fatto: tutto il regno è coperto dal ghiaccio. Tutti incolpano Elsa, ma Anna pensa che solamente lei possa far tornare indietro il bel tempo così decide di seguirla. In questo viaggio sarà affiancata da Kristoff, un venditore di ghiaccio, e la sua renna Sven e da un simpaticissimo pupazzo di neve, Olaf, che ha preso vita grazie ai poteri di Elsa.

Da quando è uscito è ormai il mio film natalizio. Lo riguardo volentieri tutti gli anni, sia che lo mandino in televisione, sia in dvd.

Questi sono i miei classici natalizi, i vostri quali sono?

Mchan

My lovely trips

Tra pochissimi giorni è Natale.

Questo è un piccolo consiglio per un regalo alternativo, anche dell’ultimo minuto se volete, ma soprattutto handmade, ovvero fatto a mano.

gufetti

Si tratta di sacchetti di stoffa di 10cm per lato (ma si possono fare anche più piccoli o più grandi, l’importanza è che siano quadrati) con dipinto davanti un gufetto.

L’occorrente è appunto della stoffa, ago e filo e colori per stoffa. Poi si possono riempire con ovatta e sali da bagno o pout pourri per poterne fare dei sacchetti per la biancheria. Oppure solamente ovatta per farne dei piccoli cuscini (se in dimensioni maggiori). Od ancora con dei sassi o fagioli di plastica per farne dei fermaporta.

Io ci ho messo davvero pochissimo a confezionarli, un paio d’ore, però li ho dipinti da vuoti così ho dovuto aspettare una notte affinché la pittura asciugasse e poi li ho riempiti e chiusi.

Ho dipinto dei gufetti perché li avevo trovati simpatici in un’immagine in rete e volevo rifarli, ma si può dipingere qualsiasi cosa, anche l’iniziale del destinatario del regalo e magari usarli come segnaposto per la cena od il pranzo di Natale. Insomma, le funzionalità sono molteplici. Io al momento quei due gufetti li ho sulla libreria in mezzo ai libri. Quest’anno niente regali tra adulti nella mia famiglia, anche se per la mia mammina ho fatto un’eccezione 😛

E voi avete già finito con i regali? Li avete comprati tutti oppure qualcosa a mano siete riusciti a farla?

Mchan

Ps: i miei gufetti non sono perfetti, non so perché ma uno è venuto leggermente più grande pur avendoli fatti delle stesse dimensioni ed anche la pittura non è il massimo della precisione perché la vernice era vecchia, per poterla utilizzare ho dovuto bagnarla parecchio e quindi sul tessuto più leggero si è sbavata un bel po’ 😦

Xmas Jumper Day

xmasjumperday2016

Oggi è la giornata mondiale dei maglioni natalizi, traduzione di xmas jumper. Ed il tutto ha uno scopo benefico, quindi oltre ad essere divertente è anche utile e fa bene al cuore, nostro e dei bambini più bisognosi.

Per maggiori info: https://www.christmasjumperday.it

Io non ho nessun maglione natalizio, quindi ecco qui i miei calzini:

xmassocks

Possono valere lo stesso? 😉

In UK è una tradizione consolidata, vi ricordo i maglioni che ho visto l’hanno scorso:

fashionweirdnessxmas

Anche i reali lo indossano (anche se di cera) 😛

xmasjumperday2016-2

Noi ci accontentiamo del nostro Tiziano Ferro

xmasjumperday2016-3

Mchan

 

Weirdness Londinesi fashion

Passeggiando per Portobello Road ci siamo scontrate con queste perle fashion:

dei gambali (non so in che altro modo chiamarli)

fashionweirdness

Molto carini, mia madre avrebbe voluto prenderne un paio per quando va a ballare o per Carnevale/Halloween, ma venivano 40sterline. Il che vale a dire che faceva prima a comprarsi un paio di stivali veri.

I maglioni di Bridget Jones & Mr Darcy!!!!!

fashionweirdnessxmas

Adorabili!!!!

Appena li abbiamo visti mia madre ed io abbiamo esclamato insieme: ma sono quelli di Bridget Jones! Il che è un miracolo per mia madre ricordarsi da sola, senza aiuto, una cosa del genere 😛

Mchan