Barcellona parte 4

Come non parlare della Sagrada Familia? L’opera più maestosa ed tutt’oggi rimasta incompiuta del grande architetto.

Gaudì vi lavorò dal 1883 alla sua morte. Ma comunque non riuscì a finirla ed i lavori sono tuttora in corso d’opera. Ciò principalmente perché le sue ultime volontà furono che i lavori venissero finanziati tramite donazioni di beneficienza e poi anche perché non lasciò un veor progetto bensì solamente vari bozzetti, a volte anche discordanti tra di loro. Per cui è tutt’oggi un cantiere aperto.

E’ un’opera complessa sia visivamente che concettualmente.

La sua simbologia è legata a moduli numerici: 3 facciate (Natività, Passione, Gloria di Cristo), 3 porte principali (le virtù teologali: Fede, Speranza e Carità), 1 torrione centrale (Cristo) circondato da 4 torri (Evangelisti), altre 12 torri sulla facciata della Natività (Apostoli) ed 1 torre absidale (la Vergine).

La facciata più bella secondo me è quella dedicata alla natività (che si trova sul retro). Lo stile è gotico ma sembra più un castello di sabbia. E’ difficile da spiegare a parole.

sagradafamilia

La simbologia è importantissima, ogni dettaglio è in quel posto per un determinato scopo e significato. Per esempio le tartarughe che costituiscono il piede delle colonne della facciata sono comunemente viste come l’animale che sorregge l’universo. Le scale all’interno delle torri sono a chiocciola e ricordano appunto l’interno del guscio di una lumaca.

L’altra facciata, quella che dà direttamente sulla strada, è detta della Passione e sinceramente la vedo più fredda.

barcellonalug2006-4

Vediamo rappresentato in scultura appunto la passione di Cristo fino alla sua crocifissione.

La terza facciata non l’ho vista 😦

Purtroppo non ho visto nemmeno l’interno ma so che ci sono delle colonne bianche alte 21 metri che sembrano dei lunghissimi alberi di palme. E delle bellissime vetrate colorate.

Mchan