Lecce parte 2

Passiamo a parlare di altri monumenti.

I resti dell’anfiteatro romano si trovano in Piazza Sant’Oronzo. Essi sono formati dall’arena, le gradinate inferiori e parte delle mura esterne. Fu costruito in età augustea e conteneva circa 25mila spettatori. Nel corso dei secoli vi costruirono sopra altri edifici per questo venne scoperto solamente agli inizi del Novecento. Gli scavi durarono fino al 1940, ma solamente un terzo del monumento è visibile, il resto si trova sotto gli edifici circostanti.

lecceago2011

La piazza di Sant’Oronzo è praticamente il salotto elegante della città. Sede della colonna omonima donata dalla città di Brindisi. Di fronte si trova il palazzetto del Sedile, antica sede del Municipio, accanto vi è la chiesa di San Marco e la chiesa di Santa Maria delle Grazie.

lecce-agosto2011 008

A piazza Duomo domina il barocco. Essa è una piazza chiusa, nel senso che un tempo le porte alla sera venivano chiuse ed ospita il Duomo che accoglie il visitatore non dalla facciata ma da una navata laterale.

lecce-agosto2011 036

A sinistra vi è il campanile e sulla destra il seminario.

L’interno del Duomo è molto buio ed opprimente a mio parere. Pieno di legni e di candele dato che la luce esterna fatica ad arrivare.

La città ha anche tre porte: Porta Napoli, Porta San Biagio e Porta Rudiae.

lecce-agosto2011 003

Mchan

Lecce

L’altro giorno ho visto un film/musical ambientato nel Salento e non ho potuto fare a meno di tornare con la mente a quando ci sono stata un po’ di anni fa.

Quei luoghi mi piacciono moltissimo, fa un caldo bestiale, specialmente ad agosto periodo in cui ci sono andata io, ma è bellissimo!!!

Il film di cui parlavo all’inizio si intitola Walking on sunshine e non è un’opera degna di una nomination ad un importante festival cinematografico, lo ammetto, ma è piacevole e scorrevole. La trama è abbastanza banale, ma i paesaggi sono splendidi e le canzoni orecchiabilissime dato che appartengono tutte agli anni ’80/’90 e sono anche abbastanza conosciute. Unica pecca è che non c’erano i sottotitoli, per cui, essendo un musical e quindi i testi delle canzoni davano un senso in più alla trama, si è perso parecchio. E poi, ammettiamolo, la presenza del bel Giulio Berruti non guastava, anzi. Anche lui come attore non sarà da premio Oscar ma ha uno sguardo…

giulio-berruti

Ok, riprendiamoci.

Dicevo, il film è ambientato in Puglia, più specificatamente nel Salento ed è stato girato in luoghi in cui sono stata di persona. Che bei ricordi ha rievocato!!!

La vacanza in sé per sé non è stata delle migliori causa disguidi familiari e altri piccoli problemi, però quei luoghi, quei paesaggi mi sono rimasti nel cuore. Sarebbe bello ritornarci…

Dicevo…

Lecce è situata più o meno al centro della penisola salentina ed è il capoluogo di provincia più orientale d’Italia.

La sua nascita risale a prima di quella di Roma. Ma nel terzo secolo a.C. venne cuinquistata dai Romani che vi si insediarono costruendo delle mura, un foro, un teatro, un anfiteatro ed un porto: porto Adriano che oggi è Marina di San Cataldo.

Dopo varie conquiste e passaggi di proprietari a metà del 1400 fu soggetta al Regno di Napoli e la sua importanza crebbe a dismisura, sia sotto un punto di vista economico/commerciale che culturale.

Nel 1600 si iniziarono a costruire molte chiese grazie all’influsso spagnolo. Sempre a metà di questo secolo si ebbe una pestilenza e tramite l’intercessione di Sant’Oronzo avvenne il miracolo. Da questo momento in poi il santo prese il posto di Sant’Irene come patrono della città.

La caratteristica della città è lo stile barocco. Ed è talmente caratteristico da prendere la denominazione di Barocco Leccese.

I monumenti in questo stile risalgono al diciassettesimo secolo e sono realizzati grazie alla pietra leccese, un calcare tenero e malleabile.

La chiesa più importante è il Duomo di Maria Santissima Assunta.

Poi ci sono altre quaranta chiese circa.

La Basilica di Santa Croce è il più significativo esempio del barocco leccese. Fu edificata a metà del 1500 e la facciata celebra la battaglia di Lepanto.

lecceago2011-2

Mchan