Weirdness

Io non ci posso credere……

weirdness

Mchan

Annunci

Cibo americano again again

Oltre agli alimenti già menzionati/recensiti negli altri post ho preso un paio di cose che le altre volte non c’erano.

Snack

ciboamericano-snackkansas

Snack di mais gusto barbecue (kansas style) dalla forma di teste di toro. Un po’ troppo speziate per i miei gusti.

ciboamericano-rainbowdragees

Rainbow dragées ovvero una specie di smarties ripieni di burro di arachidi. Non male, ma mangiati giusto 3/4 alla volta che dopo un po’ rischiano di stomacare.

Contorno

ciboamericano-formaggio

Formaggio al pepe nero (Monterey pepper jack): un po’ troppo pepato.

ciboamericano-patatealforno

Patate al forno con crema al formaggio Quark: nella confezione ci sono 2 patate precotte e 2 sacchette con la salsa al formaggio. Anche se le patate erano precotte ci ho messo più di mezz’ora a cuocerle in forno (tempo stimato sulla confezione: 20minuti). La salsa era buona, anche se i pezzetti di cetriolo erano un pochino troppo grandi. Era anche molta dato che ne abbiamo usato solamente un sacchetto e ci è pure avanzata un poco. Comunque le patate al forno si possono benissimo rifare da sole così si può finire di utilizzare la salsa 😉

Mchan

Oktoberfest

Ho provato questo posticino vicino casa.

oktoberfest

Un tagliere tedesco od italiano più una birra €5, non male.

Il tagliere italiano consisteva in affettati, torta salata e formaggi più miele ed aceto balsamico.

Mentre quello tedesco aveva un wurstel bollito, patatine fritte, due crostini di pane con salsa al peperone e salsa al carciofo ed una paio di pezzi di Pretzel. Unica pecca: le patatine fritte erano quelle da fare al forno per cui erano un bel po’ mosce…

oktoberfest2

Mchan

 

San Felice Circeo

E’ un comune nella provincia di Latina che si divide tra promontorio e pianura verso il mare.

Il promontorio ha svariate vette, la più alta è il Picco di Circe.

La pianura al di sotto è formata da sabbie sommerse, bonificate nel periodo fascista.

Deve il nome al mito della maga Circe, narrato nell’Odissea di Omero.

Ulisse sbarca qui ed incontra appunto la maga che accoglie lui ed i suoi uomini per poi trasformarli in porci. Rimarranno qui un anno intero prima di ripartire per Itaca.

Il centro storico si trova a circa 100 metri sul livello del mare ed è un tipico borgo medievale.

circeo

Vi si accede tramite una porta che immette nella piazza principale sulla quale si affaccia la Torre dei Templari.

La sede del Municipio è il vecchio palazzo baronale costruito nel XIV secolo dalla famiglia Caetani.

Passeggiando si può arrivare fino al belvedere da dove si ha un bel panorama della costa.

circeo2

Purtroppo di domenica ed in bassa stagione, periodo in cui ci sono stata io, non c’è molta vita. Quindi siamo scese sul litorale sperando di trovare più movimento, ma nulla.

circeo3

Abbiamo parcheggiato proprio nella piazza della Pineta dove si trova la Chiesa dell’Immacolata. E’ sormontata dalla statua della Madonna Immacolata di A. Gemini e gestita dalle suore Benedettine di Priscilla.

circeo4

Abbiamo pranzato nell’unico ristorante che abbiamo trovato aperto, vicino al porticciolo.

circeopranzo

Insalata di mare, souté di vongole e gnocchi allo scoglio. Buono, ma non eccezionale.

Mchan

Zalando

Sentendo parlare tantissimo di acquisti on line mi è venuta voglia di provare.

Così ho fatto un giretto su Zalando dove una mia collega comprava di tutto e di più (praticamente non andava mai in un negozio).

Siccome i vestiti io me li devo provare tipo 10 volte prima di essere sicura di acquistarli e non avevo molto tempo per poi rendere indietro il pacco se non mi piaceva o non stava bene il prodotto perché lavoravo tutto il giorno per 6 giorni la settimana, ho optato per una borsa. Tra l’altro ne avevo anche bisogno.

Mi iscrivo al sito, che non accetta la mia mail ed ancora non ne capisco il motivo, scelgo la borsa che mi piace e che non costi uno sproposito ed effettuo l’acquisto.

Dopo una settimana circa arriva il pacco.

zalando

Una scatola enorme, all’interno la borsa scelta.

zalando2

Bella è bella, peccato che il colore non sia propriamente quello che era raffigurato nell’immagine sul sito. Comunque l’ho tenuta che alla fine non è male, non l’ho pagata uno sproposito e tempo per fare un reso non ne avevo.

Tuttavia non penso sia un’esperienza che ripeterò. Ero già scettica, mi sono lasciata convincere da chi l’esperienza l’aveva già fatta, ma preferisco girare per negozi. Anche perché non è economico per nulla. Questa borsa l’ho pagata €19,95 in saldo. Altre cose, seppure più frivole, costavano decisamente di più, sempre in saldo. Sarò tirchia, ma io nei negozi trovo cose più carine a prezzi più modici ed in più posso provarle/toccarle, esco di casa, faccio una passeggiata e vedo gente.

No, decisamente lo shopping online non fa per me.

Mchan

Convento Cappuccini

In via Veneto, Roma, si trova una chiesa alquanto singolare.

Si tratta di Santa Maria della Concezione dei Cappuccini.

conventodeicappucciniviaveneto

E’ stata costruita per volere di Papa Urbano VIII nella prima metà del 1600. E’ composta da una piccola navata con dieci cappelle laterali rialzate e chiuse da cancellate di legno ed un altare centrale in marmo. Un tempo vi erano anche un campanile ed un convento abbattuti a fine Ottocento per far spazio a via Veneto.

Il luogo di maggiore interesse è la cripta decorata dalle ossa di circa 4000 frati cappuccini.

All’ingresso vi è una scritta: “Quello che voi siete noi eravamo, quello che noi siamo voi sarete”

conventodeicappucciniviaveneto3conventodeicappucciniviaveneto2

Sembra lugubre, ed un pochino lo è, ma è anche un simbolo di ciò che realmente è il nostro corpo: un contenitore dell’anima, che una volta morti se ne va per cui rimane solamente un oggetto vuoto.

Sicuramente è attrattiva per i ragazzini, i miei cugini pre adolescenti ci sono andati pazzi.

Mchan

 

Nerve

Nerve by Jeanne Ryan

Seconda di copertina:

“Quando viene selezionata come concorrente per Nerve, un gioco in diretta online, Vee non è sicura che avrà il coraggio necessario ad affrontare le sfide via via proposte. Eppure chiunque si nasconda dietro Nerve sembra conoscerla alla perfezione e sapere esattamente ciò che desidera: i premi sono allettanti ed il suo partner nel gioco è il ragazzo perfetto, il brillante e sensuale Ian. In un primo momento tutto si rivela incredibilmente divertente: i fan di Vee ed Ian tifano per loro e li spingono ad alzare la posta con imprese sempre più rischiose. Ma il gioco ha una svolta poco chiara quando i partecipanti vengono indirizzati verso una località segreta con altri cinque giocatori per il round del Gran Premio, la finale di Nerve. Improvvisamente stanno giocando il tutto per tutto ed in palio c’è la loro vita. Fino a che punto il sangue freddo di Vee la sosterrà per andare avanti?

Un romanzo adrenalinico ed imperdibile”

Quarta di copertina:

“Da questo bestseller internazionale tradotto in 20 lingue il film Nerve”

“Un romanzo originale che offre una visione della cultura pop e dà un nuovo significato alla moda dei reality” Los Angeles Times

“I lettori si troveranno immersi nelle diverse possibilità della storia, ed increduli dell’esito” Library Journal

“Il ritmo della narrazione è incessante, ed i lettori si ritroveranno catapultati all’ultima pagina cercando di capire come sia stato possibile” Kirkus Reviews

Carino ed appassionante. Letto abbastanza velocemente.

Diciamo che con il film ha poco a che fare. Quest’ultimo è più ispirato che altro dato che le uniche cose che sono rimaste in comune sono i nomi dei personaggi e la struttura del “gioco”. Infatti nel libro la storia si svolge nell’arco di 2-3 giorni e non in una sola notte ed a mio parere rende la faccenda più verosimile e la visione dei personaggi più completa. Le sfide poi sono completamente differenti. Come i premi in palio.

Quale delle due versioni mi è piaciuta di più? Non saprei, diciamo che sono due visioni della stessa storia. L’unica cosa che non mi è piaciuta del libro è il personaggio di Tommy che è completamente stravolto da quello del film a cui mi ero affezionata.

Mchan