Versailles

Anno: 2015-2018

Paese: Francia, Canada

Episodi:  10 a stagione, 3 stagioni, conclusa

Genere: drammatico, in costume, storico

Cast: George Blagden, Alexander Vlahos, Tygh Runyan, Stuart Bowman, Amira Casar, Evan Williams, Nomie Schmidt, Anna Brewster, Sarah Winter, Elisa Lasowski, Pip Torrens, Suzanne Clment, Maddison Jaizani, Jessica Clark

Trama: la vita del Re Sole, Luigi XIV, dal momento in cui ha deciso di costruire la reggia di Versailles fino alla vittoria sui protestanti.

Bello, bello, bello.

Ora non so quanto accuratamente sia stata rispettata la storia, da quello che mi ricordo hanno incluso più o meno tutto, ma tra le location, i costumi, la scenografia, la fotografia e le parrucche, era tutto davvero bellissimo. Soprattutto un plauso per le parrucche che di solito sono orrende mentre qui erano davvero stupende. Specialmente quelle principali. Ogni volta che apparivano Luigi e/o Filippo ero lì affascinata dai loro capelli. Molto più belli e ben curati di quelli delle donne.

Certo, che come location se hai la reggia di Versailles non puoi proprio sbagliare, ma anche le camere interne, sicuramente ricostruite, erano davvero ben fatte.

Alcuni episodi scorrono più veloci e fluidi di altri, ma c’è sempre la curiosità di sapere cosa accadrà, anche se la storia, a grandi linee, è abbastanza conosciuta.

Unico appunto i numerosi nudi integrali femminili. Oddio, nelle serie in costume ce ne sono sempre parecchi, però alcuni erano davvero fuori luogo. Soprattutto se paragonati a quelli maschili. Integrali di fronte inesistenti, sempre coperti da qualcosa, mentre per le donne non valeva lo stesso principio. A me non piacciono nè gli uni nè gli altri se non sono indispensabili, però gradirei un pari trattamento. E vabbhè…

Personaggio preferito: la principessa Elisabetta Carlotta del Palatinato. Davvero molto simpatica ed in qualche modo “moderna”.

Personaggi detestati: a parimerito lo Chevalier de Lorraine e Madame de Montespan. Praticamente identici nel loro essere degli amanti narcisisti, egoisti, arrivisti e presuntuosi. Entrambi sfruttano il loro ascendente per avere quello che vogliono e prevalere su tutto e tutti. Come trattano le altre persone è irritante ai massimi livelli.

Plauso anche alla musica della sigla.

Mchan

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...