5 cm al secondo

E’ il titolo di un altro anime di Makoto Shinkai e si riferisce alla velocità di caduta dei petali dei fiori di ciliegio.

Stavolta ho visto prima l’anime e poi letto il manga (in 2volumi)

5cmparseconddvd

L’anime è diviso in 3 capitoli.

Il primo è lento, troppo lento ed a tratti surreale. Prima di tutto un tredicenne prende da solo più treni per arrivare dalla sua amichetta dopo la scuola impiegandoci in previsione 3ore e praticamente più di 7 a causa dei ritardi causati dalla neve, non faceva prima a saltare la scuola od ad andarci in un giorno di festa? Mah… Poi si ritrova a dover rimanere lì e non avvisa affatto i genitori. La ragazza che lo aspetta indossa la gonna dell’uniforme della scuola e sotto ha solamente dei calzettoni a metà polpaccio, con quel freddo cane, ari mah… Invece di portarlo a casa sua trascorrono la notte in un capanno abbandonato. Terzo mah…

Il secondo è quello che mi è piaciuto di più. Il punto di vista cambia, si sposta su di una ragazza che ha una cotta per il protagonista ma che non riesce a dichiararsi. Sarà che mi ci sono immedesimata, ma mi è piaciuto molto.

Il terzo è quello che mi è piaciuto di meno, ma che soprattutto ho capito di meno. Ci si sposta di luogo e di tempo, 10 anni dopo circa a Tokyo. Troviamo sempre lui che pensa all’amichetta dell’inizio (il suo amore eterno ed impossibile) mentre un’altra gli scrive dei messaggi. Ad un certo punto si semi incontrano, ma sembra che non si riconoscano. Poi vediamo lei che fa capire che si sta per sposare. Infine lui che si licenzia dal lavoro e finisce così.

Mah al cubo! 😛

Sarò tarda io ma non l’ho capito. Comunque i disegni sono bellissimi, forse potevano fare di più per i personaggi, ma i fondali sono davvero belli.

Veniamo al manga. Autori: Makoto Shinkai e Yukiko Seike.

5cmpersecondmanga

I capitoli sono quasi quadruplicati (11) e la trama riprende molto l’anime, è praticamente uguale a parte la terza parte.

Avendo più tempo/spazio le storie sono più particolareggiate a parte quella di mezzo che rimane fedelissima all’anime senza nessuna aggiunta, ma comunque si riusciva a capire bene già di suo.

La terza parte ha finalmente una trama più comprensibile.

L’ultimo capitolo è dedicato interamente alla ragazza della seconda parte e fa vedere come è proseguita la sua vita dopo la partenza di lui. Mi è piaciuto molto, infatti me la auguravo proprio una cosa del genere. Lo ammetto: ho un debole per questo personaggio 😛

Il finale poi fa ben sperare per il mio personaggio preferito!

Comunque i protagonisti dovrebbero essere i due amichetti d’infanzia ed invece risulta molto più protagonista la ragazza della seconda parte che non il grande amore del protagonista maschile che si vede poco o niente e non viene per nulla approfondita la sua vita dopo la partenza all’ultimo anno delle elementari. Nemmeno quando si vedono in terza media si sa qualcosa in più di lei.

Lui non lo sopporto proprio, comunque. Sarà che ha lo stesso carattere della maggior parte dei ragazzi che mi sono piaciuti ed essendo leggermente maturata al momento mi risulterebbero tutti abbastanza irritanti se dovessi conoscerli ora. E’ il classico ragazzo che non parla e non sa esprimere i propri sentimenti, che va avanti per inerzia. Mi dispiace ma ho già dato abbastanza grazie. Forse, anzi probabilmente, è proprio per questo che mi piace molto la ragazza della seconda parte.

Lei, l’amichetta d’infanzia, è inclassificabile dato che non si parla affatto di ciò che pensa e nemmeno si descrive molto per come è.

I disegni sono similissimi a quelli dell’anime, l’unico difetto è che non si riescono molto a distinguere le ragazze, a parte quella della seconda parte, dato che sia l’amichetta d’infanzia che la ragazza che ha nella terza parte hanno i capelli lunghi, neri e con la frangetta. Avrei preferito delle differenze, oltre agli occhiali, perché, specialmente all’inizio facevo fatica a distinguerle.

Trama: vi lascio il link di wikipedia perché è davvero molto lunga.

https://it.wikipedia.org/wiki/5_cm_per_second

Mchan

Tiramisù ai frutti di bosco

In vista delle feste pasquali ho voluto provare questa variante (anche perché il tiramisù normale finisce che me lo mangio solamente io che altrimenti mia madre non dorme…)

Allora, la ricetta è quella del tiramisù classico, solamente che al posto del caffé ho usato del semplice latte bollito, al posto dei savoiardi i pavesini al cacao ed al posto del cacao i frutti di bosco. Io ho preso quelli congelati, naturalmente fatti scongelare molto prima a temperatura ambiente.

Ed ecco il risultato:

20160131_200150

Questa variante si può fare anche con le sole fragole ed è ottima per chi ha bambini in famiglia, così non è costretto a cucinare due dolci 😉

Mchan

 

San Luigi dei francesi

Questa chiesa si trova a Roma sulla piazza omonima.

E’ chiesa nazionale dei francesi di Roma dal 1589, consacrata a Maria Vergine, San Dionigi l’Aeropagita ed al re san Luigi IX e sede del titolo cardinalizio.

Nella facciata sono rappresentate le statue di Carlo Magno, san Luigi, santa Clotilde e santa Giovanna di Valois.

sanluigideifrancesi

All’interno vi sono svariate opere d’arte. Le più famose sono i tre capolavori del Caravaggio: il Martirio di San Matteo, San Matteo e l’Angelo e la Vocazione di San Matteo, tutte situate nella cappella Contarelli.

sanluigideifrancesicaravaggio

Sopra la porta d’ingresso vi è l’organo a canne costruito dall’organaro francese Joseph Merklin nel 1881.

Questa è una delle chiese che preferisco della mia adorata città. Non è in un luogo di passaggio, la si deve cercare, ma la consiglio vivamente. A parte i capolavori del Caravaggio che si possono ammirare praticamente gratuitamente (si devono solo mettere alcuni centesimi per far accendere la luce, ma si trova quasi sempre un gruppo di turisti con tanto di guida che lo fa per te 😉 ) è proprio bella come chiesa. Piccolina, ma ricca di ornamenti, in puro stile barocco francese.

Mchan

My lovely trips

Felicità è: avere per idoli (quanto detesto questa parola, ma in quale altro modo posso chiamarli??? Ormai va di moda questo termine) degli scemi, in senso buono, del genere.

dearscemi

Quanto sorrido quando li vedo fare cose del genere! Mi rallegrano la giornata.

Grazie per essere così come siete.

In bocca al lupo per stasera! ❤ ❤ ❤ ❤ ❤

Spaccate quel palco e venite presto a Roma!!!

Mchan

Ps: sì, quando si tratta di loro sono sempre in modalità Lovvo feat. Teenager 😛

Regalo

Un paio di settimane fa mi arriva una mail in cui mi si dice che ho vinto niente popo di meno che una confezione di merendine Kinder direttamente per me dal forno di Balvano. Il perché? Per essere una buona cliente.

Ora, io non ho mai mangiato merendine Kinder in vita mia se non a casa di qualche amichetta alle elementari, forse, e non ho nemmeno mai partecipato a nessun concorso Kinder, per cui dove l’hanno trovata la mia mail??? Mah.

Vabbé, questo pacco è arrivato l’altro giorno.

kinderbrioss

Come potete vedere dalla foto le merendine in questione sono delle semplici merendine Kinder Brioss che si possono trovare in tutti i supermercati, l’unica cosa positiva è che si tratta del tipo latte e cacao che alla fine non mi dispiace come gusto. E poi posso sempre darle al mio nipotino quando viene a trovarmi 😛

A voi è mai successa una cosa del genere?

La prossima volta spero che si tratti di qualcosa di più sostanzioso che di un pacco di merendine…

Mchan

 

Cibo americano

Nella catena di supermercati Lidl ogni tanto mettono in offerta dei prodotti tipici di un determinato paese. Questa volta è toccata all’America e siccome a me piace molto ogni tanto spizzicare qualcosa di gustoso ed esotico (passatemi il termine) ho fatto incetta di prodotti.

mcennedy

Patatine al gusto Barbecue & Curry: buone, molto speziate.

Milkshake: quello alla fragola aveva il gusto di Big Bubble, comunque buono, mentre quello al cioccolato sembrava più latte al cacao, bocciato.

Cheeseburger: a parte le fettine di cetriolo cotte che non mi piacciono per nulla e che hanno ben nascosto sotto la carne, ma la prossima volta non mi fregano, e la senape un bel po’ pungente sono buoni. Soprattutto è ottimo il fatto che ci sia già tutto: carne, salse, formaggio e panino 😛

Misto di fritti: buono! Il tris è composto da anelli di cipolla (che ho lasciato tutti a mia madre), pepite di formaggio con peperoncino e bastoncini di mozzarella impanati, plus una salsa barbecue piccante. Per cui è tutto molto piccante ma buono!

mcennedy2

Cheesecake: molto buone. Il sopra è tipo marmellata ed il sotto è molto moscio, ma il sapore è buono!

Mchan

 

Weirdness londinesi parte 2

Questa 500 era nella vetrina di una pizzeria al taglio italiana che si chiama Arancina…

londra-pizzeriaitalianaportobello

Mentre questo scheletro di dinosauro era a Trafalgar Square, decorato per le feste???

londra3

E questo secondo voi cos’é? Io ancora non l’ho capito

londra

Si trova all’incrocio tra il National History ed il Victoria and Albert Museum, quindi presumo sia un’opera d’arte contemporanea…

Mchan