Londra

 

Finalmente il tanto sognato viaggio nella capitale britannica è stato fatto.

Partenza alle h8 del mattino, per cui in aeroporto alle h6 e sveglia alle h4, ma ne è valsa la pena perché siamo arrivate alle h11 circa (ma erano le h10 perché c’è il fuso) abbiamo preso la metro e siamo arrivate in B&B ad un orario decente, anche se il check in era più tardi.

B&Bravnagora

Il nostro B&B si trovava in zona Notting Hill, per cui abbiamo lasciato i bagagli e ci siamo dirette verso Portobello.

Era sabato quindi c’era il mercato. Carino. Sicuramente, per chi ama il genere, antiquariato, risulterà molto più interessante. Nella parte finale c’erano banchi di frutta&dolci, alberi natalizi, ad un certo punto c’era uno spiazzo in cui erano collocati i banchi con il cibo da ogni parte del mondo (giuro, c’era la qualunque), ma noi avevamo un posto dove andare e dopo svariati km ci siamo arrivate.

londra-pie&mashrestaurant

A prima vista non sembrava granché, un anonimo locale con dei tavoli e delle sedie di plastica, un’addetta all’accoglienza/ordini/servizio/cassa (praticamente faceva tutto lei) ed un menu scarno (si poteva ordinare solo un piatto con variante di porzione) però era carino e tipico.

Il piatto in questione era la classica Pie con il classico Mash, ovvero una tortina di pasta frolla ripiena di carne con puré di patate più una salsa alle erbe tipo brodo.

londra-pie&mash

Molto buono. Se volete vi lascio l’indirizzo: Portobello Road 314

Dopodiché siamo tornate indietro ed abbiamo preso possesso della camera.

La stanza si trovava all’ultimo piano (il quarto) e per arrivarci l’alternativa ad una scala a chiocciola era un ascensore costruito di recente che andava pianissimo e che funzionava solo se premevi il bottone del piano per tutta la durata del tragitto.

All’interno era abbastanza minuscola, se tenevamo la valigia aperta non si poteva passare, ma alla fine noi ci accontentiamo sempre che tanto la stanza ci serve solo per dormire e lavarci. Naturalmente anche il bagno era minuscolo, ma l’acqua calda arrivava immediatamente ed era in stanza (abbiamo scoperto che ai piani inferiori il bagno era in corridoio in comune con le altre stanze). I riscaldamenti funzionavano alla grande, talmente tanto bene che la prima notte abbiamo dormito con la finestra aperta e non ce ne siamo nemmeno accorte, perché le persiane si trovavano all’interno. Mentre le sere successive abbiamo chiuso la finestra ma levato la coperta. 😉

Mchan

 

Annunci

2 thoughts on “Londra

  1. Affy ha detto:

    Londra chiama Roma e Roma risponde …
    Hai fatto benissimo a staccare fili e spina per calpestare l’asfalto della capitale britannica. Una bella vacanza con bel tempo e buona compagnia e ogni tanto è proprio quello che ci vuole per spezzare la routine che ci rende ingranaggi di un sistema.
    Londra è un viaggio che almeno una volta nella vita merita di essere intrapreso.
    Buona domenica, un abbraccio ♥

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...