Siena parte 3

Proseguendo per via di Città si arriva al Duomo.

siena-duomo

Il Duomo, cattedrale della città dedicata a Santa Maria Assunta, è un edificio imponente, costituito da fasce di marmo bianche e nere ed una facciata gotica molto elaborata. La sua costruzione risale al 1200. E’ a tre navate a croce latina con cupola esagonale e campanile.

La facciata è composta da tre portali. Quello centrale ha un bassorilievo raffigurante la Storia di San Gioacchino e Sant’Anna. Nei timpani vi sono mosaici ottocenteschi.

Penso che sia una delle più belle chiese che abbia mai visto. Sarà che adoro lo stile gotico… Comunque se “Parigi val bene una messa”, Siena merita sicuramente una visita al Duomo 😛

Se l’esterno è imponente, l’interno non è da meno. Le arcate delle navate sono sorrette da pilastri e le volte a crociera sono intonacate di azzurro e decorate con stelle in stucco dorato. L’altare maggiore è in marmo mentre il ciborio al di sopra è in bronzo. Il pavimento è costituito da più di 50 commessi marmorei istoriati in cui sono raffigurati simboli araldici, rappresentazioni allegoriche, personaggi ed episodi biblici. Naturalmente realizzati dai più importanti artisti senesi dell’epoca. L’unico non senese è Pinturicchio che ha lavorato alla Fortuna e il Colle della Virtù situata nella navata centrale. La Cappella del Voto è opera di Gian Lorenzo Bernini e per questo ha uno stile barocco. Essa è stata voluta da Papa Alessandro VII per conservare l’immagine della Madonna del Voto. Il pulpito è di Nicola Pisano e risale alla seconda metà del 1200. E’ sostenuto da 9 colonne, 4 delle quali sorrette da leoni che sbranano le loro prede. Nella balaustra sono scolpite le sette scene principali della vita di Cristo.

Si può visitare all’interno solamente a pagamento. Questa volta ho passato, anche perché c’era una fila chilometrica, mentre la volta precedente, con la scuola, sono entrata ed oltre alla chiesa ho potuto visitare anche la libreria Piccolomini ed il Museo dell’Opera del Duomo dal quale siamo arrivati fino a quassù:

siena

Dietro il Duomo c’è l’entrata del Battistero, anch’esso visitabile a pagamento.

Invece di fronte vi è l’Ospedale di Santa Maria della Scala che ha origine fin da prima dell’anno 1000. Deve il suo nome alla sua posizione: di fronte alle scale che portano al Duomo. Sede di un vero e proprio ospedale fino a qualche anno fa è stato poi restaurato ed ora è sede del Museo Archeologico.

siena-ospedaledisantamariadellascala

Poi ci siamo un pochino “perse” nelle stradine fino a tornare al punto di partenza, ossia la Basilica di San Domenico, accompagnate da un altro corteo, stavolta di tipo sportivo: i tifosi del Siena che si recavano allo stadio per vedere la partita. E’ stato simpatico. C’erano persone di tutte le età con i colori della squadra (nero&bianco) che cantavano i loro cori da stadio. Una bella giornata di festa.

Vi lascio con questo panorama dal luogo dove abbiamo parcheggiato:

siena-panorama

Mchan

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...