Bruxelles parte 1

Restando in tema di fragole al cioccolato (poi vi spiegherò il perché) vi parlo del mio viaggio a Bruxelles dell’aprile di due anni fa.

Arriviamo con l’aereo all’ora di pranzo. Il nostro albergo si trova a due passi dalla piazza principale in una zona pedonale. Il quartiere è molto carino ed in un punto ottimale per raggiungere le principali attrazioni.

Ed ecco cosa troviamo all’ingresso dell’hotel:

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Dopo pranzo andiamo a fare una visita guidata a piedi dei dintorni.
La piazza principale è caratterizzata dall’edificio del municipio, chiamato Hotel de Ville (come in Francia, ma d’altronde siamo ad un’ora di treno superveloce da Parigi).

Lo stile è gotico, come per quasi tutti gli edifici che si affacciano sulla stessa piazza, davanti si trova la Casa del Re, un tempo mercato del pane, poi centro amministrativo e giudiziario, infine museo comunale.

Sul lato destro (con le spalle al municipio) l’edificio dei duchi del Brabante, costituito da sei abitazioni distinte. Sull’altro lato altre case delle corporazioni.

Nelle vicinanze il simbolo della città: il Manneken Pis, ossia il bambino che fa la pipì. Una statua di bronzo alta circa 60cm posta sopra una sorta di piedistallo che fa letteralmente la pipì. Secondo una leggenda è dedicata ad un bambino che spense un incendio molto imponente salvando la città. Per i cittadini è una vera celebrità ed ha un guardaroba con più di 700 abiti. Essi sono dedicati a varie festività, quando l’ho visto io era vestito da spazzino perché in quel giorno si festeggiavano gli spazzini.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Torniamo indietro alla galleria Saint-Hubert che risale al 1847 ed ha il tetto vetrato, una prodezza per l’epoca. Vi sono negozi eleganti, cioccolaterie e locali. Camminare davanti a certe vetrine fa venire il colesterolo!!!

Più tardi andiamo nella parte alta della città, sempre a piedi. Purtroppo piove per cui le foto sono un po’ pessime, comunque proseguiamo la visita armati di ombrelli e cappucci. E naturalmente vediamo poco o niente.

La sera ceniamo in hotel, o meglio cenano, perché io non mi sento tanto bene ed oltre all’antipasto (od entrée) al salmone non riesco a mandare giù nulla. E mi perdo il dessert alla mousse di cioccolato, sigh…

Mchan

Annunci

2 thoughts on “Bruxelles parte 1

  1. afinebinario ha detto:

    Noooo la mousse no! Mannaggia!!! 😦
    Evvabè hai avuta l’opportunità di visitare Bruxelles, almeno quello!
    Spero ti sia potuta rifare per la cioccolata anche se non sarà più quella. Però ti ha dato l’opportunità di scrivere un bel post ….
    un abbraccio 😉

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...