Libri Irlandesi

Per la prima parte del viaggio consiglio di leggere I principi Irlandesi e I ribelli Irlandesi di Edward Rutherford. Sono due bei mattoncini ma raccontano, con un pizzico di fiction, tutta la storia d’Irlanda. Confesso di averci messo un bel po’ per finirli ma ne vale davvero la pena. Rutherford è un eccellente scrittore ed è anche bravissimo nelle ricerche. Sembrerà di vivere lì con i protagonisti, di essere parte della loro famiglia, immensa dato i vari incroci, ma fortunatamente all’inizio c’è una specie di albero genealogico che penso consulterete molto spesso. Certo, dato il volume dei libri l’ideale sarebbe quello di leggerli in vacanza, non sono facili da trasportare sui mezzi pubblici o da tenere come letture serali, vi si slogherebbe un polso, però consiglio di leggerli tutti di fila altrimenti vi perderete nei meandri delle varie storie. A me sono piaciuti moltissimo e mi è dispiaciuto ancora di più non essere stata fisicamente nei luoghi che descrive che sono tutti più o meno a sud di Dublino, nel Leinster. Però può benissimo essere un incentivo per tornare in Irlanda, come se me ce ne volesse uno… 😉

Invece il libro Colazione da Darcy di Ali McNamara, che ho letto di recentissimo, mi ricorda molto l’Ovest e le isole Aran. Il libro è rivolto ad un pubblico prettamente femminile ed il finale è scontato, però è stato bello leggere dei miti celtici e di come influenzano ancora oggi la vita degli irlandesi più tradizionali.

E se non volete viaggiare solo di fantasia nel video della canzone My Love dei Westlife potete vedere le tipiche scogliere irlandesi.

Mchan